venerdì 4 luglio 2008

Homeless...

Se non scrivo più da tanto, non è solo perché non ho il tempo, perché lavoro 12 ore al giorno o perché non ho niente da dire...qui tutti i giorni c'è qualcosa da dire come Alice fa molto bene.


Sulla mia stanchezza cronica si è abbattuta l'ennesima catastrofe. Mi sono sempre ritenuta stra fortunata per la location che sono riuscita a trovare e anche dividere l'appartamento con Judy non è così male, primo perché lei è figa, secondo perché tutti i week end parte, perché a casa non c'è quasi mai neanche la sera e perché oltre ad una bella camera con bagno ho anche la piscina sul tetto e scusate se è poco. Oltre a dirvi che da quando hanno aperto sta benedetta piscina tutti i week end è piovuto, si è verificata la catastrofe VISITORS. Judy mi accenna che la figlia verrà a trovarla per un mese con nipote di due anni e marito al seguito. Starà da noi e dormirà nella camera di Judy, mentre lei dormirà sul divano. Io mi offro di trasferirmi dal mio fidanzato quel mese, che mi è pure comodo per andare al lavoro la mattina, così lei potrà trasferirsi nella mia camera...il caso vuole che io decida di troncare la "infelice" storia d'amore proprio nel momento sbagliato, che a saperlo sarei stata zitta un'altro po' e così Judy mi dice "ma non ti preoccupare, questa è casa tua io dormo sul divano" e io che all'idea di vederla dormire sul divano unpo' mi dispiaccio, le dico che se vuole può sempre dormire con me e lei mi dice che io sono una doll e così una sera torna a casa e mi dice "Anna you're such a sweet heart, i'm taking in consideration your offer, I'm sleeping with you!!!", il che mi rendo conto che non è il massimo quando l'allegra famigliola arriva. Il bambino è adorabile ma è pur sempre un bambino di 2 anni e mezzo che invece di parlare, strilla dalle 6 del mattino. Lei, la figlia, è la risposta freudiana all'iperattività della madre e quindi ha sposato l'uomo più tranquillo della terra, quindi non escono MAI. Oltre a questo, Judy dorme ma il cane, che ovviamente dorme con noi, la notte soffre di insonnia e non fa altro che scavare sulla moquette. Quindi ricapitolando: esco alle 6.30 svegliata dalle urla del bambino, che prima che esca vuole un po' giocare con me; torno velocemente alle 7.30 per cambiarmi d'abito e andare a cena fuori. Cerco di tornare dopo le 11.30, ora in cui tutti dormono.


Lotto con il cane durante la notte mentre Judy dorme beata. Ma io dico no: avevo in ufficio e adesso ho un buco in cucina, avevo una bicicletta, un motorino e una macchina e ora ho una tessera della subway e quando mi dice culo un taxi giallo, avevo una casa bellissima tutta mia e adesso non ho più nemmeno una stanza....però, finche cammini vedi questo posso ancora stare qui....

2 commenti:

Namyra ha detto...

che cosa??? una piscina tutta per te? qualcuno qui dall'italia ha gufato, ecco perchè è arivato il bimbo urlante! Ma non sono stata io giuro! Giuro, giuro, giuro!
Però alla fine, tutto bene giusto?
Un abbraccio

my new york ha detto...

@namyra no aspetta: mi sono espressa male...la piscina sul tetto è condominiale, a volta è piena di bambini e per immergerti devi mollargli 30 dollari...cmq si, tutto bene ;-)